Categorie

Newsletter

Sentieri di sabbia Vedi a schermo intero

Sentieri di sabbia

Roberto Dassani

Maggiori dettagli

ISBN 9788867521302

4.99 €

Nessun punto fedeltà per questo prodotto.


Sentieri di sabbia <p>Un uomo ritorna in Algeria, nei luoghi dove è nato, dove ha vissuto gli anni della fanciullezza, dopo quattordici anni. Ha due obbiettivi, il primo è scoprire come è morto suo padre, scomparso, come tanti altri, in uno dei periodi più drammatici e bui di quel paese, i mesi che sono decorsi dal cessate il fuoco tra l’esercito francese e i gruppi combattenti algerini e la dichiarazione d’indipendenza di quello stato, il secondo è risalire al luogo in cui è stato sepolto. In quattro mesi circa un milione di francesi dovettero abbandonare i luoghi dove erano nati, lasciando proprietà, beni, averi, in molti casi anche gli affetti. Un conflitto violento, atroce, totale, combattuto senza esclusione di colpi. Attentati e stragi, anche nei confronti della popolazione civile, erano all’ardine del giorno. Per sette anni fu guerra tra le forze dell’esercito francese e le organizzazioni per l’indipendenza dell’Algeria. La ricerca dell’uomo inizia nella capitale e si sviluppa nelle grandi oasi del sud.<br />Troverà avversari che ostacolano con tutti i mezzi la sua indagine e persone amiche che lo aiutano nella ricerca.<br />Alla fine riuscirà a scoprire la verità, potrà portare un fiore nel luogo in cui è sepolto suo padre e troverà anche l’amore di una ragazza algerina, che ha subito il suo stesso dramma.</p>
4.99 €

Un uomo ritorna in Algeria, nei luoghi dove è nato, dove ha vissuto gli anni della fanciullezza, dopo quattordici anni. Ha due obbiettivi, il primo è scoprire come è morto suo padre, scomparso, come tanti altri, in uno dei periodi più drammatici e bui di quel paese, i mesi che sono decorsi dal cessate il fuoco tra l’esercito francese e i gruppi combattenti algerini e la dichiarazione d’indipendenza di quello stato, il secondo è risalire al luogo in cui è stato sepolto. In quattro mesi circa un milione di francesi dovettero abbandonare i luoghi dove erano nati, lasciando proprietà, beni, averi, in molti casi anche gli affetti. Un conflitto violento, atroce, totale, combattuto senza esclusione di colpi. Attentati e stragi, anche nei confronti della popolazione civile, erano all’ardine del giorno. Per sette anni fu guerra tra le forze dell’esercito francese e le organizzazioni per l’indipendenza dell’Algeria. La ricerca dell’uomo inizia nella capitale e si sviluppa nelle grandi oasi del sud.
Troverà avversari che ostacolano con tutti i mezzi la sua indagine e persone amiche che lo aiutano nella ricerca.
Alla fine riuscirà a scoprire la verità, potrà portare un fiore nel luogo in cui è sepolto suo padre e troverà anche l’amore di una ragazza algerina, che ha subito il suo stesso dramma.